Book safely: cancellations due to COVID-19 restrictions are free!!

Marzamemi: la Sicilia di un tempo

E’ una piccola Villaggio distante 3 km da Pachino, rappresentata prevalentemente da tipiche casette pescatori costruite in torno al 1600 con blocchi di pietra, hanno forma quadrata e tetto a spiovente , Marzamemi Marsà al hamen Il nome deriva dall’abbondante passo di uccelli in primavera. Gli abitanti della detta borgata sono tutti dediti alla pesca, risorsa economica che risale a tempi antichi fin da quando esiste la tonnare che era la seconda in Sicilia, dopo quella di Favignana in provincia di Trapani e, ora, funziona saltuariamente. Marzamemi è antica quanto la tonnara. Nel 1752 furono costruiti il palazzo del Principe di Villadorata, proprietario di tutto il centro storico di Marzamemi, e la chiesa della Tonnara. Marzamemi possiede , due piccoli porti naturali denominati “Fossa” e “Balata”. Una delle case più caratteristiche di marzamenti è la "casa del forno", dove all’interno c’è un grandissimo forno in muratura che serviva a fornire il pane a tutte le case dei pescatori. La chiesa antica, fu costruita come il palazzo del Principe, nel 1752, è tutta in pietra arenaria, IL PALAZZO DEL PRINCIPE DI VILLADORATA si affaccia sulla piazza principale l’ingresso è costituito da un portone di legno, il cui portale è rappresentato da un arco, che ha, al centro, una chiave con lo stemma di famiglia.
Luogo estremamente consigliato per riscoprire la vera Sicilia di un tempo.
Share